KOPPERT COMPIE 50 ANNI

L'uso dei pesticidi diminuisce rapidamente grazie alla protezione biologica delle colture. Koppert si sviluppa diventando leader mondiale nella protezione biologica in 50 anni di innovazione.

Grazie all'introduzione della protezione biologica delle colture con insetti predatori e parassitoidi, acari, batteri e funghi, tra gli altri, l'uso di pesticidi e altri agenti chimici in orticoltura è sceso tra il 50 e il 90 per cento nel corso degli ultimi cinquant'anni.

Negli ultimi cinque decenni Koppert si è sviluppata da una piccola società pionieristica con quattro dipendenti in una multinazionale con un fatturato annuo di 190 milioni di euro e 1200 dipendenti in 26 diversi paesi, tra cui Cina, Brasile, Stati Uniti e Russia. L'azienda esporta in più di 90 paesi.

Il suo fondatore, Jan Koppert, ha iniziato nel 1967con un solo acaro predatore per controllare un’infestazione nel suo raccolto di cetriolo. Oggi Koppert è leader di mercato nella protezione biologica delle colture in orticoltura e produce acari, insetti, microrganismi, estratti di piante, batteri e funghi. Queste soluzioni naturali per parassiti e malattie in orticoltura sono utilizzati in tutto il mondo contro mosca bianca, afidi, ragnetto rosso e molti i tipi di patogeni. L'uso di pesticidi è nettamente diminuito soprattutto su pomodoro, cetriolo e nella coltivazione del peperone dolce. Negli ultimi anni le soluzioni biologiche sono state utilizzate sempre di più anche nel trattamento di semi, colture alimentari, frutta e coltivazione di piante ornamentali.

Un altro importante caposaldo dell’azienda è l’impollinazione naturale con i bombi, che Koppert ha reso disponibile dal 1988. Koppert ha sviluppato diversi alveari innovativi per questo scopo. L'uso dei bombi non può essere effettuato dove si utilizzano diversi tipi di fitofarmaci e anche questo ha portato ad una diminuzione nell’uso di agenti chimici.

La crescente importanza della sicurezza alimentare e dell’agricoltura sostenibile ha portato al crescente utilizzo della protezione biologica anche per le colture che vengono coltivate all’aperto.

Anche se molto cibo viene prodotto in serra, la maggior parte degli alimenti nel mondo è coltivato in campo aperto. Nelle serre le condizioni sono facili da controllare ma all'aperto è più difficile lavorare con queste 'creature' benefiche. La coltivazione all'aperto continua pertanto ad utilizzare agenti di controllo prevalentemente chimici. Tuttavia, la legislazione più severa e le critiche da parte delle organizzazioni dei consumatori e ambientaliste, esercita una pressione crescente.

Recentemente, Koppert ha iniziato a produrre organismi microbiologici, quali funghi e batteri per la coltivazione all'aperto che aumentano la resilienza delle colture ed arricchiscono la biodiversità e la disponibilità di nutrienti nel suolo. Koppert vede questo settore come un mercato in crescita enorme. “Fertilizzanti artificiali e la protezione chimica delle colture sono stati troppo dominanti negli anni passati, influendo negativamente con la vita del suolo. Questo deve cambiare e questo è l’ambito dove i funghi e batteri possono dare un grande contributo”, dice Paul Koppert, membro del Comitato esecutivo. “I microrganismi sono stati a lungo sottovalutati. Non solo offrono protezione contro malattie e parassiti ma arricchiscono il terreno e lo rendono più sano, riducendo in modo significativo la necessità di fertilizzanti. Questo è un fattore importante per l'agricoltura e l'orticoltura del futuro”.

L'azienda ritiene che l'uso della protezione chimica delle colture possa essere notevolmente ridotto nella coltivazione all'aperto. “Vi è una crescente domanda di qualità e sicurezza degli alimenti in tutto il mondo”, dice Henri Oosthoek, membro del Comitato esecutivo, “Abbiamo bisogno di muoverci verso un’agricoltura e orticoltura che non operino contro la natura, ma in armonia con essa. Per ottenere più cibo, migliore e più sicuro con una minore pressione sull'ambiente. Questo è il risultato a cui cerchiamo di contribuire ogni giorno”.

Koppert si propone di svolgere un ruolo importante in un settore agricolo più sostenibile, per stimolare il dibattito in questo campo in tutto il mondo e affermarsi come opinion leader in materia. Per raggiungere questo obiettivo, l'azienda collabora con scienziati, università e autorità. Per festeggiare il suo anno giubilare Koppert organizzerà diverse attività, come ad esempio un open day presso la propria sede e un simposio internazionale a settembre con esperti ben noti nel settore.

GREENTECH 2016

25 05 2016

Koppert sarà presente a GreenTech 2016, che si terrà ad Amsterdam il 14, 15 e 16 giugno

FRAGOLA: LA PRIMA DIFESA INTEGRATA

17 02 2016

Koppert ha da sempre creduto in una agricoltura più sostenibile ed eco-compatibile. Unire questa nuova mentalità ad una elevata produttività delle...