Categoria: Notizie
Data pubblicazione: marzo 30, 2020

Gestire la difesa da remoto con Natutec Scout

20190754_Koppert_-_Natutec_Scout_Onboarding_-_Welcome_02.png

Gestire la difesa da remoto con Natutec Scout

Utilizzare l'app Natutec Scout significa dedicare meno tempo alla difesa della coltura. Ancora più importante, significa avere una migliore comprensione del livello di infestazione e vedere a colpo d'occhio i patogeni sono sotto controllo. Inoltre, è possibile avere un contatto a distanza molto migliore con il proprio consulente Koppert che utilizza anch'esso l'app Natutec Scout come strumento. In questo modo è possibile prendere le misure necessarie sulla base dei consigli forniti dal consulente agendo molto più rapidamente.

 

L'app Natutec Scout utilizza una soglia di infestazione. Il coltivatore, insieme al suo consulente, determina quale dovrebbe essere il valore di soglia. Il valore di soglia aiuta a prevenire lavori inutili. Infatti, se ad esempio con solo due mosche bianche per metro quadrato nella coltura ci sarebbe poco di cui preoccuparsi, il valore di soglia funziona come campanello d'allarme. Quando il livello di infestazione supera la soglia, è un segnale che ci dice "è ora di intervenire".
 

Questa è anche l'opinione di Barry Enthoven di Lema Tomaten a Naaldwijk, nei Paesi Bassi, responsabile dei 5,5 ettari di serra della sua azienda. Barry utilizza l'app Natutec Scout dall'ottobre 2019 ed è molto soddisfatto: "Il monitoraggio con l'app è molto più veloce grazie al riconoscimento delle immagini digitali dello scanner e al collegamento alla dashboard di Koppert. Puoi analizzare i dati e generare grafici chiari così da poter ottenere rapidamente una visione completa del livello di infestazione e della sua evoluzione".

 

Un altro grande vantaggio dell'app Natutec Scout è la possibilità per il consulente di controllare le cose da remoto, come ad esepio fa il consulente Koppert Floris van der Helm: "Quando serve, posso dare immediatamente una consulenza remota", spiega Floris, "oppure posso iniziare a pensare ai cambiamenti di strategia da apportare. In questa era di virus che colpiscono sia le persone che i raccolti, questo è estremamente importante. Anche quando è necessario limitare i contatti umani, la coltura deve essere gestita in modo appropriato. Con questa app, il coltivatore e il suo consulente possono raccogliere molti più dati sulle condizioni della coltura e questo gli consente di rispondere in modo più rapido e preciso. Si possono anche inserire i trattamenti, sia chimici che biologici".

 

L'app Natutec Scout permette inoltre di dedicare meno tempo all'organizzazione della difesa della coltura. Barry spiega: "La mappa delle nostre serre, impostata nell'app, ci consente di vedere dove si trova un'infestazione e come si sta evolvendo. Ci permette anche di vedere se gli insetti utili stanno funzionando o se dobbiamo cambiare strategia. Abbiamo una maggiore comprensione di ciò che sta accadendo nella coltura, e questo ci permette di agire molto più tempestivamente. Oltre al monitoraggio con lo scanner Horiver, possiamo anche inserire i conteggi manuali dei parassiti, quindi ho più metodi disponibili".

 

Il coltivatore può utilizzare l'editor nell'app Natutec Scout per programmare la planimetria effettiva della sua serra. Il software fornisce quindi un'indicazione visiva sulla mappa per mostrare come si sta evolvendo il livello di infestazione nelle varie zone. Sono disponibili diversi livelli di indicazione - in base all'ubicazione se l'azienda ha più siti, per serra o a livello di singolo dipartimento. Una migliore comprensione dello stato della coltura è vantaggioso per ogni, ma si rivela particolarmente utile per le aziende grandi e molto grandi in cui il monitoraggio dei patogeni e la difesa della coltura richiedono molto tempo.

 

Per Barry Enthoven, l'app Natutec Scout è una straordinaria innovazione di Koppert. "Siamo sempre aperti a provare nuove tecnologie. L'app Scout di Koppert è un eccellente esempio di innovazione: ci aiuta a risparmiare tempo e ci fornisce informazioni dettagliate, semplificando la difesa delle piante ed il lavoro da remoto".