Aphis nerii

Afide dell'oleandro

Informazioni di carattere generale

L'afide dell'oleandro, Aphis neriiè un comune parassita di diverse piante ornamentali importanti delle famiglie delle Apocynaceae e Asclepiadaceae. Si nutre solitamente di oleandri e asclepiadi (Asclepias sp.). L'afide dell'oleandro è cosmopolita ed è presente nelle regioni tropicali così come in quelle calde o temperate in ogni parte del mondo. Presumibilmente è originario della regione mediterranea, area da cui deriva la sua principale pianta ospite, l'oleandro.

Ciclo biologico e aspetto dell'Afide dell'oleandro

L'Afide dell'oleandro è una specie partenogenetica obbligatoria; pertanto, gli afidi adulti sono tutte femmine e i maschi non esistono. Le femmine adulte possono essere alate o sprovviste di ali. Le femmine adulte alate sono gialle e nere con vene scure nelle ali mentre le forme sprovviste di ali (attere) sono gialle con sifuncoli, antenne, zampe e coda (estremità dell'addome) neri. Le ninfe hanno un aspetto simile alle forme attere ma sono più piccole. Le dimensioni variano da 1,5 a 2,6 mm di lunghezza.

Le femmine sono vivipare e partenogenetiche, nel senso che depongono ninfe piuttosto che le uova e la progenie è costituita da cloni della femmina adulta. Le ninfe si nutrono in colonie sui germogli nella parte superiore della pianta. Le ninfe si sviluppano in cinque stadi ninfali. Normalmente vengono prodotti esemplari adulti atteri (senza ali). Tuttavia, gli esemplari adulti possono anche essere alati in condizioni di sovraffollamento e in caso di senescenza delle piante. La modalità di riproduzione partenogenetica, l'alta fecondità e il breve tempo di generazione permettono alle grandi colonie di afidi dell'oleandro di accumularsi rapidamente sulle piante infestate.

Sintomi di danno

Colonie di afidi di colore giallo vivo si possono facilmente vedere sui germogli di piante ospiti. I danni causati dalle colonie di afidi è principalmente estetico a causa della grande quantità di melata appiccicosa prodotta e della conseguente fumaggine nera che cresce sulla melata. Le estremità in crescita possono deformarsi. Ripetute e pesanti infestazioni nel corso dell'anno possono portare ad una crescita di piante rachitiche.

Mettiti in contatto con un esperto

Koppert Biological Systems

Thanks for your request!

Something went wrong, please try again

Entra in contatto con uno dei nostri esperti.
Realizziamo prodotti e soluzioni per i coltivatori professionisti del settore dell'orticoltura.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le ultime notizie e informazioni sulle tue colture direttamente nella tua casella di posta elettronica

Scroll to top