Cydia pomonella

Carpocapsa del melo

Informazioni di carattere generale

La carpocapsa del melo (Cydia pomonella) è un noto parassita del melo diffuso in tutto il mondo che colpisce occasionalmente anche i peri, i cotogni, i peschi e altri alberi da frutto. È molto comune in Europa.

Ciclo biologico e aspetto della Carpocapsa del melo

Gli esemplari adulti hanno un'apertura alare di 15-22 mm. Le ali anteriori sono bruno-nerastre, ”sporcate” da sfumate macchioline grigio cenere e un grande ocello nero metallico bronzato sulla parte posteriore. Le ali posteriori sono marroni.

Le uova sono grandi all'incirca 1,3 x 1 mm e presentano un colore biancastro opalescente appena deposte. Successivamente, l'embrione in via di sviluppo si rende sempre più visibile sotto forma di anello rosso. Le larve,lunghe fino a 20 mm, inizialmente biancastre, assumono col tempo un colore bianco rosato pallido con la testa marrone e la placca anale pallida. La pupa è lunga 8-10 mm, hanno colorazionevariabile dal marrone giallastro al marrone scuro e presentano numerosi peli ispidi dalla punta a uncino .

In Europa, gli esemplari adulti di prima generazione compaiono da metà maggio in poi. Le uova vengono deposte singolarmente sulle foglie o sui frutti in via di sviluppo e si schiudono dopo 10-14 giorni. Le larve di primo stadio penetrano nei frutti, spesso attraverso il calice. Nei frutti più grandi il foro di ingresso viene creato lateralmente o vicino allo stelo. Le larve attraversano cinque stadi in circa 4 settimane. Una volta raggiunta la piena maturità, le larve lasciano i frutti e intessono bozzoli sotto la corteccia, in fessure dei tronchi, negli steli di sostegno o in altri punti.

A seconda del clima, vi sono una, due o più generazioni all'anno. Una volta raggiunta la piena maturità, i bruchi di ultima generazione svernano e si trasformano in pupe in primavera. Le larve che si trovano ancora nei frutti al momento della raccolta vengono spesso rinvenute nelle fessure delle cassette di mele o in altri punti in negozio.

Sintomi di danno

Dopo essere penetrate nel frutto, le larve formano prima una piccola cavità appena sotto la buccia. Il foro di ingresso è visibile e di solito è tappato da escrementi secchi. La larva quindi scava verso il nucleo e si nutre di gran parte della polpa, lasciandosi dietro escrementi di colore marrone. Il punto di ingresso si ingrandisce notevolmente man mano che il tessuto sottostante viene consumato. I frutti infestati di solito maturano prematuramente e cadono.

Come liberarsi della Carpocapsa del melo

Koppert offre varie soluzioni per il controllo biologico della Carpocapsa del melo.

Mettiti in contatto con un esperto

Koppert Biological Systems

Thanks for your request!

Something went wrong, please try again

Entra in contatto con uno dei nostri esperti.
Realizziamo prodotti e soluzioni per i coltivatori professionisti del settore dell'orticoltura.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le ultime notizie e informazioni sulle tue colture direttamente nella tua casella di posta elettronica

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.
Scroll to top