Chrysodeixis chalcites

Plusia del pomodoro

Informazioni di carattere generale

La plusia del pomodoro (Chrysodeixis chalcites) appartiene alla famiglia dei Nottuidi. È una specie tropicale e subtropicale originaria del Mediterraneo e del Nord Africa. La larva è altamente polifaga e si nutre di piante appartenenti ad oltre 20 famiglie, tra cui troviamo cavolfiore, mais, crocifere, soia, patate, fragole, banane, peperoni e pomodori ma anche crisantemi e gerani. La plusia del pomodoro (Chrysodeixis chalcites) è migra annualmente dal sud Europa verso i paesi del nord. Attualmente è una delle specie di fitofagi più frequenti riscontrate nelle serre.

Ciclo biologico e aspetto della Plusia del pomodoro

La plusia del pomodoro (Chrysodeixis chalcites) è prevalentemente di colore marrone-oro con due segni bianchi a forma di goccia sull'ala anteriore che a volte sono sovrapposti. Le ali posteriori sono marroni. Il corpo è marrone e peloso, quando è a riposo il pennacchio dorsale irsuto è ben riconoscibile. Le antenne sono lunghe e sottili.

Le uova sono lucide e di colore variabile da bianco a verde pallido, a forma di cupola con 28 o 32 nervature verticali. Vengono deposte singolarmente o in coppia in tutto la coltura, sia sulla pagina superiore che inferiore delle foglie. La larva attraversa 6 stadi prima di impuparsi. Ha una capsula cefalica verde, un corpo di colore verde-giallastro con una striscia longitudinale di colore giallo chiaro su entrambi i lati e diverse strisce longitudinali meno evidenti dorsalmente.

Il corpo è ricoperto di pochi peli rigidi. Nei bruchi degli ultimi stadi, ogni segmento ha un punto nero chiaro sopra le linee gialle laterali. Vi sono tre coppie di pseudozampe, invece delle consuete cinque, e quindi il bruco si muove pertanto con lo stesso movimento delle larve di geometridi. Il bozzolo è solitamente attaccato alla pagina inferiore delle foglie, copertodai bordi ripiegati, su oggetti casuali e sul frutto del pomodoro(spesso sui grappoli maturi). Tuttavia, può anche trovarsi nel terreno. La pupa ha solitamente un corpo verde pallido, con una striscia dorsale marrone scuro sul ventre. A volte l’intero corpo presenta una colorazione marrone uniforme.

1. Uovo
1. Uovo
2. Larva
2. Larva
3. Pupa
3. Pupa
4. Adulto
4. Adulto

Sintomi di danno

La plusia del pomodoro (Chrysodeixis chalcites) si nutre principalmente di fogliame, ma attacca anche frutti come il pomodoro e il peperone dolce. Crescendo, le larve iniziano a nutrirsi di foglie, facendole apparire scheletrite. Le larve degli ultimi due stadi possono mangiare l'intera foglia ad eccezione della nervatura centrale o di altre grandi venature. Nei pomodori, la plusia del pomodoro (Chrysodeixis chalcites) può completamente defogliare le piante giovani. Le infestazioni nelle piante ornamentali ne riducono la commerciabilità.

Come liberarsi della Chrysodeixis chalcites

Koppert offre varie soluzioni per il controllo biologico della Plusia del pomodoro.

Mettiti in contatto con un esperto

Koppert Biological Systems

Thanks for your request!

Something went wrong, please try again

Entra in contatto con uno dei nostri esperti.
Realizziamo prodotti e soluzioni per i coltivatori professionisti del settore dell'orticoltura.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le ultime notizie e informazioni sulle tue colture direttamente nella tua casella di posta elettronica

Scroll to top