Macrosiphum rosae

Afide della rosa

Informazioni di carattere generale

L'afide della rosa (Macrosiphum rosae) è un parassita della rosa dannoso e spesso presente in maniera preponderante. È un parassita presente in ogni parte del mondo e ampiamente diffuso in Europa. 

Ciclo biologico e aspetto dell'Afide della rosa

Gli afidi hanno un ciclo biologico complesso, con adulti sia alati che senza ali e una grande varietà di colori.In serra, la riproduzione avviene per partenogenesi, con femmine vivipare non fecondate che continuano a produrre nuove generazioni di femmine.Gli afidi fanno la muta quattro volte prima di raggiungere l'età adulta. Ad ogni muta disperdono un’esuvia bianca, rivelando così la loro presenza in una coltura.  

Le femmine prive di ali dell'afide della rosa sono lunghe da 1,7 a 3,6 mm e sono di colore verde, rosa intenso o rosso-marrone.Le antenne e a volte la testa sono di colore scuro. I sifuncoli sono neri e piegati verso l'esterno. 

L'afide della rosa sverna di solito sui cespugli di rose allo stadio di uova, anche se durante gli inverni miti alcuni adulti possono continuare a riprodursi partenogeneticamente. 

Grandi colonie di afidi possono accumularsi sulle rose in primavera e in estate; a volte i germogli sono completamente ricoperti di afidi. In estate, gli afidi alati diffondono l'infestazione ad altre piante di rose e talvolta anche a ospiti secondari. Sui cespugli di rose sono spesso presenti colonie durante l'autunno fino a quando il loro sviluppo non viene ostacolato dal freddo. Nelle serre riscaldate possono essere presenti tutto l'anno. 

Come liberarsi dell'Afide della rosa