Phomopsis sclerotioides

Marciume radicale delle Cucurbitacee

Generalità

Il Phomopsis sclerotioides è un fitopatogeno che infetta le cucurbitacee, causando il marciume radicale delle Cucurbitacee.

Ciclo biologico e aspetto del marciume radicale delle Cucurbitacee

Il Phomopsis sclerotioides sopravvive nel terreno ed è un forte concorrente saprofitico, il che significa che può colonizzare rapidamente il terreno e il substrato "pulito" o sterilizzato. Tende ad aggregarsi, quindi la disinfezione deve essere profonda e uniforme. Il Phomopsis sclerotioides dà luogo a sclerozi in grado di sopravvivere in condizioni avverse per anni nel terreno, ma si sa ben poco sul ciclo biologico. Il fungo viene disperso da particelle di acqua, aria e del terreno.

Sintomi di infezione

Il Phomopsis sclerotioides provoca macchie grigio-nere con una linea di demarcazione scura sulle radici del cetriolo. Le lesioni sono leggermente infossate e sono per lo più formate attorno al punto di attacco delle radici laterali e dei peli radicali. Le lesioni possono crescere e circondare la radice. Le radici diventano di colore giallo-marrone al nero e alla fine muoiono. Le lesioni nere con corpi fruttiferi si verificano più frequentemente a temperature di circa 20 °C mentre a 10 °C le lesioni sono di colore marrone chiaro. Le lesioni possono essere delimitate da pseudostromati, ovvero tessuti di colore scuro che sembrano strisce nere.

La malattia è di solito limitata a poche radici ma nei casi più gravi tutte le radici possono essere infette. Nella fase finale della malattia, rimane solo il tessuto vascolare perché la corteccia (strato esterno) è marcita. L'infezione nelle prime fasi della coltura determina una crescita stentata della pianta e foglie più piccole dal colore verde intenso. In questo stadio, una grave infezione può uccidere le piante. In caso di infezione meno grave, le piante possono appassire in una fase tardiva della coltura. Tuttavia, quando l'approvvigionamento idrico è in qualche modo limitato durante periodi precoci caratterizzati da un’elevata evaporazione, l’ avvizzimento può verificarsi prima. Nelle piante avvizzite, la corona sembra essere impregnata d'acqua, passando da un colore marrone chiaro al nero con essudazione di spore color ambra. Nelle prime fasi dell'avvizzimento, è difficile effettuare una distinzione dalle altre malattie da appassimento.

Il fungo può anche causare il marciume nero dei frutti.

Come prevenire il marciume radicale delle Cucurbitacee

  • Eseguire analisi per stabilire la presenza di Phomopsis sclerotioides con strumenti molecolari prima di piantare
  • Utilizzare un portainnesto resistente di Cucurbita ficifolia
  • Sterilizzare a vapore il terreno/substrato
  • La fumigazione con disinfettanti per il suolo è efficace solo se applicata in modo uniforme
    NB: poiché questo fungo può ricolonizzare rapidamente il terreno/substrato, la disinfezione dovrà essere effettuata almeno una volta l'anno
  • Disinfettare la soluzione nutritiva e l'acqua di irrigazione

Prevenire le malattie ottimizzando il potenziale della pianta e la resilienza delle colture.

Mettiti in contatto con un esperto

Koppert Biological Systems

Thanks for your request!

Something went wrong, please try again

Entra in contatto con uno dei nostri esperti.
Realizziamo prodotti e soluzioni per i coltivatori professionisti del settore dell'orticoltura.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le ultime notizie e informazioni sulle tue colture direttamente nella tua casella di posta elettronica

Scroll to top