Cameraria ohridella

Minatrice fogliare dell'ippocastano

Informazioni di carattere generale

La minatrice fogliare dell'ippocastano (Cameraria ohridella) è probabilmente originaria delle cavità naturali dell'ippocastano europeo in Grecia, Albania e Macedonia. È stato osservato per la prima volta attaccare gli ippocastani ornamentali in Macedonia negli anni '70, da qui si è poi diffuso in gran parte d'Europa. Da allora, in tutte le regioni invase, gli attacchi sono continuati senza sosta, causando danni estetici agli ippocastani, uno degli alberi ornamentali più diffusi nelle città europee.

Ciclo biologico e aspetto della minatrice fogliare dell'ippocastano

L’adulto ha una lunghezza compresa tra 4 e 5 mm e presenta un intenso colore marrone con galloni di colore bianco brillante bordati di nero. Le larve della minatrice hanno sono quattro stadi (occasionalmente cinque) e le loro dimensioni variano da 0,5 mm nel primo stadio fino a 3,5 mm nel quarto stadio. La pupa è di colore marrone ed è lunga da 2,9 a 4,5 mm.

La minatrice fogliare dell'ippocastano sverna nello stadio pupale in un bozzolo di foglie morte. L'emersione degli esemplari adulti in primavera si verifica in aprile e maggio, a seconda delle condizioni climatiche. Dopo l'accoppiamento, ogni femmina può deporre fino a 180 uova singolarmente nella pagina superiore delle foglioline. Le femmine di seconda e terza generazione depongono le uova su entrambe le superfici delle foglioline. Lo sviluppo larvale dura dai 25 ai 35 giorni. Le larve di primo stadio scavano solo una piccola galleria. Le larve di secondo e terzo stadio scavano una mina rotonda di 4-7 mm di diametro. La larva passa poi attraverso due stadi di filatura, durante i quali può costruire un bozzolo vero e proprio nella mina. La percentuale di larve che crea bozzoli veri e propri aumenta in ciascuna delle generazioni successive. Gli esemplari adulti della prima generazione emergono da metà giugno a fine luglio. Cameraria ohridella ha da due a quattro generazioni all'anno, a seconda delle condizioni di temperatura.

Sintomi di danno

Le larve della minatrice fogliare dell'ippocastano danneggiano le foglie nutrendosi tra il parenchima superiore e quello inferiore. La mina inizia a ingiallire e a diventare marrone. A questo punto, il danno risulta particolarmente visibile.

Alla fine, le mine possono coprire l'intera superficie delle foglioline, specialmente da luglio in poi, quando si sviluppano la seconda e la terza generazione.

Gli alberi con un basso numero di foglie attaccate non presentano un danno rilevante. Tuttavia, quando l'intera superficie delle foglie è coperta di mine, queste iniziano a seccare e a cadere. Tuttavia, la defoliazione totale non sembra influenzare considerevolmente la crescita degli alberi maturi. Siti in cui le foglie morte contenenti pupe svernanti non vengono rimosse in autunno influenziano maggiormente l’attacco ai danni degli alberi, questi di solito finiscono per perdere tutte le loro foglie anno dopo anno.

Come liberarsi del minatrice fogliare dell'ippocastano

Koppert offre varie soluzioni per il controllo biologico della minatrice fogliare dell'ippocastano.

Mettiti in contatto con un esperto

Koppert Biological Systems

Thanks for your request!

Something went wrong, please try again

Entra in contatto con uno dei nostri esperti.
Realizziamo prodotti e soluzioni per i coltivatori professionisti del settore dell'orticoltura.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le ultime notizie e informazioni sulle tue colture direttamente nella tua casella di posta elettronica

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.
Scroll to top