Giornata mondiale del suolo

Notizie

Giornata mondiale del suolo – 5 dicembre 2020

03 dicembre 2020

 

La Giornata mondiale del suolo 2020 e la sua campagna "Mantieni vivo il suolo, proteggi la sua biodiversità”, mirano a sensibilizzare sull'importanza di mantenere gli ecosistemi sani e di proteggere il benessere umano affrontando le crescenti sfide nella gestione del suolo, combattendone la perdita di biodiversità e incoraggiando governi, organizzazioni, comunità e individui in tutto il mondo a impegnarsi per migliorare in modo proattivo la salute del suolo.

 

La vita del suolo è molto complessa. "I nostri terreni sono costituiti da una miriade di organismi invisibili ad occhio nudo, microrganismi come nematodi, batteri e funghi e macroorganismi come insetti, acari o lombrichi, per citarne solo alcuni. Un cucchiaino di terriccio contiene una vasta gamma di specie diverse e miliardi di organismi ", afferma Age Tanja del Dipartimento Sviluppo Agronomico di Koppert. Questi diversi organismi interagiscono tra loro, con piante e animali nell'ecosistema, formando una complessa rete di attività. Le radici delle piante possono essere considerate organismi del suolo in considerazione delle loro relazioni simbiotiche e delle loro interazioni con altri componenti del suolo.

 

Il suolo è vitale per la vita sulla terra. Regola i regimi idrici, l'emissione di carbonio, assicura l'assorbimento dei nutrienti delle piante, influenza la salute delle piante e ci nutre. Il suolo contiene la maggior parte dei nutrienti per le creature viventi.

 

L'attività umana ha un grande impatto sulla fragile superficie della terra. Nonostante foreste e piante proteggano il suolo, milioni di alberi vengono abbattuti ogni anno e i terreni vengono spesso coltivati ​​con metodi che danneggiano il suolo. “Anche le nostre città stanno crescendo rapidamente. Sempre più terreni vengono trasformati in aree urbane. In queste aree edificate il terreno è sigillato con cemento, piastrelle e asfalto su cui non può crescere nulla. Il suolo perde la sua funzione"- sottolinea Age. “Inoltre, perdiamo terreno prezioso a causa dell'uso eccessivo di pesticidi e fertilizzanti chimici. Questa pratica uccide molti funghi e batteri utili presenti nel terreno. È importante rendersi conto che di tutti i microrganismi esistenti, solo una piccola percentuale sono patogeni. La maggior parte degli organismi è benefica e cruciale per l'ecosistema. L'uso eccessivo di pesticidi chimici crea squilibri nel suolo; questo è il motivo per cui abbiamo problemi con alcune malattie delle piante" – continua Age. Il degrado del suolo influisce negativamente sui mezzi di sussistenza di milioni di persone. Il declino delle condizioni del suolo è causato da un suo uso improprio o da una cattiva gestione, solitamente per scopi agricoli, industriali o urbani, e pone un grave problema ambientale. Prevenire il degrado del suolo è fondamentale per il nostro benessere.

 

I terreni fertili hanno un valore inestimabile per il nostro futuro e la nostra salute. L'aggiunta di materia organica al terreno nutre i funghi e i batteri utili. L’insieme di funghi, batteri, nematodi e protozoi costituisce la rete alimentare del suolo. Questa rete offre agli esseri umani tutte le soluzioni necessarie al produrre gli alimenti necessari per un'alimentazione sana. I fertilizzanti artificiali squilibrano la qualità del suolo, influenzando la nutrizione che le piante estraggono dal suolo. L'aggiunta di materia organica al terreno invece di fertilizzanti artificiali aiuta le piante a diventare più forti e più sane a vantaggio della salute umana e della sicurezza alimentare. Oggi più che mai abbiamo bisogno di un terreno fertile. Secondo un recente rapporto della FAO, la terra arabile disponibile sarà ridotta della metà entro il 2050. Già oggi, 1 miliardo di persone soffrono la fame ogni giorno. Questo numero aumenterà rapidamente se non distribuiamo la terra in modo equo, aumentiamo i raccolti e proteggiamo la sua biodiversità.

 

Nelle diverse aree del mondo, governi, imprese, comunità e individui hanno atteggiamenti diversi nei confronti del suolo. Mentre alcune regioni lo proteggono consapevolmente applicando pratiche agricole sostenibili e non facendo un uso eccessivo di pesticidi e fertilizzanti chimici, altre continuano a esaurire le risorse del suolo della terra più velocemente di quanto i nutrienti possano essere reintegrati. “Dobbiamo raccogliere dati e mostrare ai coltivatori che le pratiche sostenibili funzionano. È necessario un cambiamento di mentalità e un approccio di governance globale efficace per sostenere l'adozione di pratiche di uso sostenibile del suolo e di gestione del suolo".

 

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite sono il modello per raggiungere un futuro migliore e più sostenibile per tutti affrontando le sfide globali che si parano davanti a noi. Dei 17 obiettivi, quattro sono specificamente correlati al suolo: i numeri 2, 3, 12 e 15. L'obiettivo 2, ad esempio, insiste sul fatto che è necessario produrre cibo in modo sostenibile e utilizzare pratiche agricole che migliorino la qualità del suolo. Il numero 15 richiede invece di arrestare e poi invertire il degrado del suolo e di porre fine alla perdita di biodiversità. Questo al fine di combattere la desertificazione, ripristinare i suoli degradati, compresi i terreni colpiti da desertificazione, siccità e inondazioni, e cercare di ottenere un mondo senza più degrado del suolo. Questi obiettivi richiedono un'azione da parte di tutte le nazioni per promuovere il benessere di tutti e proteggere l'ambiente, sebbene non siano legalmente vincolanti.

 

Il futuro del suolo agricolo non è solo nelle mani dei governi o dei coltivatori. L'istruzione ha un grande impatto sul nostro futuro. Sappiamo già quali conoscenze devono essere applicate per proteggere il suolo. "I giovani di oggi vengono istruiti sulle soluzioni sostenibili accanto alle pratiche convenzionali. Ciò mi fa sperare che le pratiche agricole cambieranno in futuro e che manterremo in vita il suolo e ne proteggeremo la biodiversità per molte generazioni a venire" conclude Age.

 

Fonti ed informazioni utili:

http://www.fao.org/world-soil-day/en/

http://www.fao.org/world-soil-day/campaign-materials/en/

https://sdgs.un.org/goals/goal15

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le ultime notizie e informazioni sulle tue colture direttamente nella tua casella di posta elettronica

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.
Scroll to top