Comune di Doetinchem: nematodi Nematodi che gestiscono il bruco della processionaria della quercia

Comune di Doetinchem: nematodi Nematodi che gestiscono il bruco della processionaria della quercia

Ci sono molte querce nei boschi e nelle piantagioni intorno a Doetinchem. Marc van Rijswijk è il portavoce di Buha, l'ente attuatore del Comune di Doetinchem che si occupa della gestione del verde. Buha gestisce circa 9000 querce solitarie all'interno del comune. Nel 2020 il livello di infestazione del bruco della quercia all'interno dell'area edificata era così alto da rendere necessaria una gestione preventiva. Pensiamo che sia importante mantenere la biodiversità del centro e l'opinione pubblica è piuttosto sensibile alla spruzzatura. Abbiamo lavorato di concerto con il distributore Mertens e abbiamo deciso che in primavera avremmo iniziato a utilizzare il prodotto Entonem di Nematode di Koppert. Il vantaggio principale è che la cattura di altri bruchi è molto più bassa, il che rappresenta un grande vantaggio per la biodiversità. A metà aprile abbiamo iniziato a utilizzare i nematodi in luoghi con significative possibilità di contatto all'interno dell'area edificata. Per ottenere un effetto ottimale, lo abbiamo fatto due volte".

Entonem: un legame importante

Van Rijswijk è convinto che l'utilizzo dei nematodi contribuisca a ridurre il livello di infestazione. Utilizzando l'Entonem ed estraendo i nidi come misura curativa, possiamo mantenere la situazione gestibile per ora. A lungo termine, il miglioramento della biodiversità avrà un ruolo importante, in quanto permetterà di superare le monocolture di quercia e di stimolare i nemici naturali del bruco della processionaria della quercia". Come già detto, l'utilizzo dei nematodi è una parte importante di questo processo. L'Entonem è senza dubbio un anello importante per garantire la gestibilità del bruco della quercia".