COME SI PRODUCONO I "PICCOLI EROI" DI KOPPERT

Notizie

COME SI PRODUCONO I "PICCOLI EROI" DI KOPPERT. NEMATODI PER IL CONTROLLO DEI PARASSITI

17 settembre 2019

Misurano molto meno di un millimetro, quindi non puoi vederli ad occhio nudo. Grande cura e precisione devono essere usate nella produzione di questi "piccoli eroi” che sono allevati dalla principale azienda di biocontrollo, Koppert Biological Systems per il controllo biologico di molti parassiti di colture orticole e frutticole

Oltre 30 anni di esperienza sono stati impiegati nella selezione, riproduzione e controllo di qualità di una gamma specifica di questi nematodi entomopatogeni o predatori che aiutano a mantenere la nostra frutta, verdura e colture ornamentali prive di parassiti senza residui chimici. In Koppert, il dipartimento di ricerca e sviluppo è costantemente impegnato a perfezionare il processo di produzione e la progettazione di sistemi di imballaggio intelligenti. I dipartimenti di imballaggio e logistica assicurano che i microscopici nematodi arrivino a destinazione in buona salute, pronti a svolgere il loro prezioso lavoro su tante colture, sia indoor che outdoor.

Produzione ad alta tecnologia

Tutto inizia nei laboratori di microbiologia presso la sede di Koppert nei Paesi Bassi, dove vari nematodi, batteri e funghi vengono coltivati per il controllo biologico di parassiti e malattie. I nematodi entomopatogeni sono allevati in substrato liquido per ottenere una qualità più costante. Il processo si articola in tre fasi: prima i nematodi vengono fatti crescere in un contenitore da laboratorio, quindi vengono collocati in un bioreattore ingrandito e infine ridimensionato fino a diventare un bioreattore di produzione. Dopo ogni passaggio, viene eseguito il controllo di qualità per verificare la purezza e assicurarsi che i parametri di processo seguano il modello standard.

Ogni specie di nematodi ha il suo substrato specifico in cui si sviluppa meglio. Una soluzione del substrato viene preparata in un contenitore e sterilizzata in autoclave per evitare qualsiasi rischio di contaminazione. Quindi i nematodi vengono collocati in un ambiente nutriente e sterile e agitati continuamente in modo da introdurre abbastanza ossigeno. Oltre ai nutrienti essenziali, questi organismi viventi hanno bisogno dell'ossigeno per prosperare e svilupparsi e l'ossigeno continua ad essere aggiunto una volta che la soluzione entra nei bioreattori. Una recente innovazione ha portato a una ricetta migliorata: le proteine animali sono state sostituite dalle proteine delle piante. Ciò ha reso il processo più efficiente in termini di costi e ha ridotto l'impronta ecologica dell'intero processo di produzione.

I campioni della soluzione nei bioreattori vengono prelevati ogni pochi giorni per verificarne la purezza. I nematodi hanno bisogno di 12 giorni per svilupparsi per ciascuna delle tre fasi. Quando il processo produttivo ha raggiunto la fine, i nematodi vengono accuratamente separati dal liquido mediante una tecnica di setacciatura ultra fine. Devono rimanere umidi quando vengono imballati, immagazzinati e trasportati. Ecco perché sono formulati in una matrice speciale. In questa matrice "si muovono" molto poco, risparmiando la loro energia per fare il loro lavoro quando verranno applicati dal coltivatore.

Specie specifiche

Ognuno dei tre nematodi entomopatogeni allevati da Koppert è stato selezionato per colpire determinati insetti nocivi e Koppert produce ceppi specifici di Steinernema feltiae, Steinernema carpocapsae e Heterorhabditis bacteriophora. Sono applicati selettivamente per combattere una vasta gamma di parassiti come le pupe e le larve di tripide, le larve di oziorrinco e di diversi coleotteri, bruchi, larve di sciaride e molto altro.

La logistica

Koppert ha sviluppato materiali di imballaggio e sistemi logistici che salvaguardano le condizioni direttamente per l'utente finale. La registrazione costante della temperatura avviene lungo tutto il percorso per assicurarsi che i nematodi viaggino nelle migliori condizioni possibili.

Lo sviluppo della formulazione di Koppert, l'innovazione del packaging e i controlli logistici hanno portato oggi alla produzione di nematodi con la migliore durata di conservazione sul mercato!

Come funziona?

Dopo l'applicazione i nematodi cercano la loro preda. Una volta trovato un insetto ospite, penetrano attraverso le sue aperture naturali del corpo o la pelle e rilasciano i batteri patogeni che portano con sé; questi batteri uccidono l'insetto e lo digeriscono dall'interno. I nematodi si nutrono dei tessuti digeriti dell'insetto morto e si riproducono in gran numero. L'insetto parassita muore in pochi giorni. I nematodi che emergono iniziano quindi la loro ricerca di un nuovo ospite.

Parte della cassetta degli attrezzi IPM

I nematodi sono spesso usati come soluzione autonoma per problemi specifici di parassiti, ma diventano, insieme ad altri organismi benefici, una parte sempre più importante delle soluzioni IPM; lavorare insieme per integrare e talvolta sostituire l'uso di pesticidi convenzionali, per gestire i parassiti che sono estremamente difficili da controllare e nei casi in cui i prodotti chimici falliscono.

I consulenti Koppert dispongono di ampie risorse di conoscenza ed esperienza globale per trovare o sviluppare soluzioni efficaci per le sfide che i coltivatori affrontano quotidianamente in tutto il mondo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le ultime notizie e informazioni sulle tue colture direttamente nella tua casella di posta elettronica

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.
Scroll to top