Insetti utili e nematodi per il controllo dei parassiti della cipolla

Notizie

Koppert offre soluzioni prive di residui contro tripidi e mosca della cipolla

13 maggio 2020

 

Il controllo biologico dei parassiti viene effettuato con successo in colture come la cipolla, garantendo la conformità ai requisiti di produzione biologiche e integrate. Per fare questo, Koppert Biological Systems offre un protocollo basato sulla combinazione di insetti utili e nematodi entomopatogeni, con i quali si ottengono risultati eccellenti in coltivazioni di cipolle e altre liliacee come porri e aglio. Le soluzioni biologiche di Koppert consentono di controllare importanti parassiti come tripidi e mosche della cipolla (Delia spp.), senza dover ricorrere all'uso di alcun insetticida di origine chimica, per garantire colture sane e prive di residui.

 

Per il controllo biologico dei tripidi, Koppert offre una strategia basata sul rilascio dell'insetto predatore Orius laevigatus, noto come Thripor. Si raccomanda di effettuare i primi lanci di Orius circa quattro settimane dopo la semina per garantire un buon insediamento dell’insetto utile. In ogni caso si consiglia di contattare i tecnici Koppert per avere indicazioni puntuali su dosaggio e momento più ottimale per il lancio.

 

Per aumentare l’efficacia della tecnica si consiglia di integrare ai lanci di Orius l'uso di Capirel, un insetticida biologico a base del nematode entomopatogeno Steinernema feltiae. Capirel agisce nei confronti delle pupe di tripide presenti nel terreno, andando a diminuire quindi l’emergenza di questi parassiti. Capirel è efficace anche nei confronti della mosca della cipolla (Delia antiqua).

 

Per garantire un buon insediamento di Orius laevigatus è necessario andare a seminare delle strisce fiorite lungo lungo i bordi dell’appezzamento. Koppert consiglia in particolare di piantare Lobularia 1 o 2 mesi prima di seminare la cipolla. La Lobularia ha un doppio vantaggio: questa funge da pianta “serbatoio” di Orius, dove l’insetto utile si moltiplicherà sui fiori, e da attrattivo naturale per allontanare i tripidi dalla coltura.

 

Koppert include nel suo protocollo per il controllo biologico delle avversità della cipolla di cipolla l'uso di Trianum, un biofungicida a base di Trichoderma harzianum particolarmente utile per proteggere la coltura dai patogeni del suolo (come Fusarium spp.). Trianum rafforza lo sviluppo delle radici e migliora l'apporto di nutrienti alla pianta, che diventa più forte e più tollerante alle malattie. Gli effetti di Trianum sono di lunga durata, poiché il fungo utile Trichoderma harzianum colonizza il suolo e ripristina gradualmente la sua naturale biodiversità.

 

Le soluzioni naturali di Koppert sono adottate con successo in oltre 1.500 ettari di cipolla, aglio e porro nel sud Europa, la maggior parte dei quali situati in Spagna.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le ultime notizie e informazioni sulle tue colture direttamente nella tua casella di posta elettronica

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.
Scroll to top