Spodoptera frugiperda

Lafigma

Informazioni di carattere generale

La lafigma è un parassita polifago indigeno in tutto il continente americano. Recentemente, la sua presenza è stata riscontrata anche in Africa. I bruchi delle lafigme si nutrono di foglie, steli e parti riproduttive di oltre 100 specie vegetali causando gravi danni a colture di graminacee come il mais, il riso, il sorgo e la canna da zucchero oltre che ad altre colture, tra cui i cavoli, le barbabietole, le arachidi, la soia, l'erba medica, la cipolla, il cotone, l'erba da pascolo, il miglio, il pomodoro, le patate e il cotone.

Le lafigme si disperdono generalmente in un raggio di circa 500 km prima di ovideporre, distanza sufficiente a spostarsi dagli habitat secchi a quelli umidi dell'America centrale. Ciò consente la rapida diffusione delle lafigme su vaste aree. Gli esemplari adulti volano di notte e sono atratti dalle luci, specialmente da quelle con una forte componente ultravioletta.

Ciclo biologico della Lafigma

Gli adulti hanno una lunghezza compresa tra 20 e 25 mm e un'apertura alare di 32-38 mm. Sono fitofagi notturni e più attivi durante le serate calde e umide. Le femmine depongono le uova in gruppi da 150-200 unità e possono deporre fino a 2000 uova nella vita. Le uova sono di colore bianco, rosato o verde chiaro e di forma sferica e di solito vengono deposte sul lato inferiore delle foglie. Le larve (bruchi) hanno una lunghezza di 30-40 mm. Hanno sei stadi con colori variabili dal marrone chiaro a verde e nero. Hanno inoltre un chiaro segno bianco a forma di Y invertita sulla parte anteriore della testa e quattro grandi macchie sulla superficie superiore dell'ultimo segmento. Le pupe sono di colore bruno rossastro e misurano da 13 a 17 mm di lunghezza. Le uova si schiudono dopo 3-5 giorni. Nelle 2 o 3 settimane successive, le larve attraversano 5-6 stadi e lo stadio di pupa richiede 9-13 giorni

Sintomi di danno

Le larve mangiano diverse parti della pianta ospite, a seconda della coltura, dello stadio di sviluppo della coltura e dell'età delle larve. Sul mais, di solito le giovani larve si nutrono di foglie, creando un caratteristico effetto a finestra. Questo danno unito agli escrementi umidi simili a segatura vicino all’attaccatura delle foglie possono essere dei segnali facilmente riconoscibili di alimentazione larvale. Una volta intaccate, le foglie appaiono sfilacciate o strappate (danni simili a quelli della grandine in apparenza).

Come liberarsi della Lafigma

Koppert offre varie soluzioni per il controllo biologico della Lafigma.

Mettiti in contatto con un esperto

Koppert Biological Systems

Thanks for your request!

Something went wrong, please try again

Entra in contatto con uno dei nostri esperti.
Realizziamo prodotti e soluzioni per i coltivatori professionisti del settore dell'orticoltura.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le ultime notizie e informazioni sulle tue colture direttamente nella tua casella di posta elettronica

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.
Scroll to top