Phytophthora infestans f.sp. infestans

Peronospora della patata e del pomodoro

Generalità

La peronospora della patata (Phytophthora infestans f.sp. infestans) è nota anche come peronospora della patata e del pomodoro, peronospora del pomodoro, alternariosi del pomodoro, e alternariosi delle solanacee

Ciclo biologico e aspetto della peronospora della patata e del pomodoro

Le specie del genere Phytophthora sono organismi altamente distruttivi appartenenti agli oomiceti e pertanto in realtà non sono funghi. Crescono a temperature del suolo comprese tra 15 e 23 °C e un contenuto d'acqua superiore a quello ottimale per la crescita delle colture.

La Phytophthora sverna nelle radici, nei tuberi e bulbi infetti o nel terreno in fasi diverse: come oospore (spore sessuali svernanti), sporangi (speciali strutture in grado di germogliare direttamente o produrre zoospore), clamidospore (cellule miceliali a pareti spesse resistenti alla mancanza di acqua) o come micelio. Le zoospore si formano dalle strutture svernanti che infettano l'ospite. Le zoospore sono spore con flagelli che consentono loro di muoversi in acqua. L'infezione si manifesta solitamente dalla radice al piede. Tuttavia, si verifica anche l'infezione diretta del piede. Gli essudati che fuoriescono dagli apici radicali in crescita favoriscono la germinazione e attirano le zoospore. L'agente patogeno cresce nello stelo e sulla superficie della pianta; si formano nuovi sporangiofori (strutture contenenti sporangi, un tipo di spore) con sporangi che sporgono dagli stomi. L'infezione secondaria è causata dalla germinazione di sporangi o da zoospore prodotte negli sporangi. Per la germinazione nelle parti di piante al di sopra del terreno, è necessaria la bagnatura fogliare.

La dispersione tramite il vento e la pioggia fa ritornare l'agente patogeno nel terreno dalle piante infette. La dispersione nel suolo avviene tramite l'acqua, dal momento che le zoospore possono muoversi facilmente nell'acqua. Questo spiega perché la malattia si diffonde più rapidamente quando il contenuto di acqua nel suolo o nel substrato è superiore al normale oppure al livello ottimale per la crescita della coltura.

Sintomi di infezione

Phytophthora provoca il marciume radicale, l'atrofia dei germogli e il marciume di steli, bulbi, tuberi, foglie e frutti.

La peronospora della patata o peronospora della patata e del pomodoro (Phytophtora infestans f.sp. infestans) provoca lesioni impregnate d'acqua dai bordi vaghi e una crescita di muffe bianche sulle foglie. Il centro è di colore grigio-marrone con un bordo verde chiaro. Sullo stelo si manifestano lesioni allungate di colore marrone, che solitamente lo circondano. Nei tuberi di patata compaiono lesioni bluastre visibili attraverso la buccia.

La ”Grande carestia” fu un periodo di carenza di cibo causato da questa malattia che devastò le colture di patate in tutta Europa durante gli anni Quaranta dell'Ottocento.

Come prevenire la peronospora della patata e del pomodoro

  • Adottare misure igieniche, come pulire macchine e utensili, distruggere i cumuli di residui, rimuovere le radici residue e le foglie infestate
  • Scegliere cultivar meno suscettibili o resistenti, se disponibili
  • Evitare un'irrigazione eccessiva e fare attenzione con l'irrigazione a pioggia poiché sia un alto contenuto di acqua nel terreno che l'acqua spruzzata favoriscono il diffondersi della malattia. Assicurare una rapida asciugatura e guarigione delle ferite tramite una corretta circolazione dell'aria
  • Disinfettare le soluzioni nutritive ricircolanti

Prevenire le malattie ottimizzando il potenziale della pianta e la resilienza delle colture.

Mettiti in contatto con un esperto

Koppert Biological Systems

Thanks for your request!

Something went wrong, please try again

Entra in contatto con uno dei nostri esperti.
Realizziamo prodotti e soluzioni per i coltivatori professionisti del settore dell'orticoltura.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi le ultime notizie e informazioni sulle tue colture direttamente nella tua casella di posta elettronica

Scroll to top