Coltivatore Koen - Abbracciare la protezione biologica delle colture in agricoltura

Coltivatore Koen - Abbracciare la protezione biologica delle colture in agricoltura

Play

A Dronten si trova l'azienda agricola di Koen, dove agricoltura tradizionale e biologica si incontrano. In un'intervista, Koen condivide le sue esperienze personali e le sue intuizioni sul futuro dell'agricoltura, dove le pratiche tradizionali e biologiche si completano a vicenda, e su come l'agricoltura biologica e quella tradizionale si stiano avvicinando.

"Il mix tra tradizionale e biologico è in realtà molto piacevole", spiega. Sottolinea che il suo approccio deriva sia da considerazioni pratiche che da una scelta consapevole. Avendo ereditato l'azienda agricola dai genitori, Koen ha avuto l'opportunità di continuare l'attività. Sebbene la tendenza verso l'agricoltura biologica fosse in crescita, Koen riteneva che sarebbe stato troppo rapido abbandonare completamente i metodi tradizionali. Ha deciso di trovare un equilibrio tra i due approcci.

Questo modo di lavorare gli permette di acquisire esperienza nell'uso della protezione biologica delle colture. Di conseguenza, acquisisce molte conoscenze ed è preparato a passare completamente alla protezione biologica delle colture quando il governo deciderà che alcuni metodi tradizionali non possono più essere applicati.

"10 anni fa, l'agricoltura biologica era molto più avanti in termini di sostenibilità e rispetto dell'ambiente, ma il divario si sta riducendo. Tra 15 anni, prevedo che non ci sarà alcuna differenza, soprattutto grazie al rapido aumento dei metodi biologici efficaci".

Limitazione nell'uso dei pesticidi chimici

Il crescente interesse, soprattutto da parte degli enti governativi, per l'agricoltura biologica segna la strada verso il futuro. "Si cresce un po'", nota Koen. Con la crescente disponibilità di conoscenze e il numero di prodotti per la protezione biologica delle colture, Koen vede anche opportunità di evoluzione per i metodi tradizionali.

Inoltre, i consumatori stanno diventando sempre più critici. La società si aspetta sempre di più che l'agricoltura sia rispettosa dell'ambiente e responsabile. E che gli ortaggi consumati dai consumatori siano sicuri.

Futuro della protezione biologica delle colture

Koen raccomanda un approccio cauto, esaminando attentamente l'efficacia quando si tratta di applicare la protezione delle colture. Sottolinea che la corretta applicazione dei metodi è essenziale per ottenere risultati ottimali. Il punto di vista di Koen evidenzia che un'efficace protezione delle colture rimane necessaria per prevenire i fallimenti delle colture e garantire l'alimento.

Mentre i metodi di agricoltura tradizionale e biologica si stanno avvicinando grazie alla riduzione degli strumenti chimici, Koen prevede che le alternative biologiche prospereranno, riducendo la necessità dei metodi chimici tradizionali.

"In collaborazione con Koppert, vedo l'opportunità di adattare la mia azienda agricola a un futuro in cui i metodi chimici scompariranno gradualmente. Credo che il settore agricolo abbia un interesse naturale per queste soluzioni, ma l'ignoranza e la mancanza di opzioni alternative ne ostacolano ancora l'accettazione".

Stretta collaborazione con Koppert

L'utilizzo della protezione biologica delle colture ha presentato delle sfide, ma Koen ha accolto il cambiamento e sottolinea che l'efficacia dei prodotti è ancora la cosa più importante per lui, indipendentemente dal fatto che siano tradizionali o biologici.

Apprezza la stretta collaborazione con Koppert, che è fondamentale soprattutto quando si iniziano a utilizzare soluzioni di biocontrollo. Lo ha aiutato a impiegare in modo efficiente ed efficace i metodi biologici, come il Trianum contro le malattie trasmesse dal suolo come Fusarium e Sclerotinia e i Nematodi benefici, Capirel, contro la mosca della cipolla (Delia Antiqua).

La collaborazione con Koppert ha anche rafforzato la sua visione dell'agricoltura biologica. Inoltre, gli offre l'opportunità di crescere al fianco di Koppert nello sviluppo e nell'applicazione della protezione biologica delle colture.

Il futuro

La visione che Koen ha del futuro dell'agricoltura è fiduciosa. Ritiene che la riduzione dei metodi chimici apra la strada ad alternative biologiche che possano integrare le pratiche agricole tradizionali. Per lui è chiaro che l'agricoltura senza sostanze chimiche è una tendenza inevitabile ed è determinato a prepararsi per questa nuova fase dell'agricoltura sostenibile. Con la sua azienda agricola come esempio vivente, Koen è un'ispirazione per altri che si impegnano per un'agricoltura più sostenibile".