Nezara viridula

Cimice verde

Informazioni di carattere generale

Le cimici appartengono alla famiglia dei Pentatomidi (rincoti) e sono caratterizzati dal forte odore che emettono dalle ghiandole odorifere quando vengono disturbate. La cimice verde (Nezara viridula) è una delle specie di parassiti pentatomidi più importanti. Si ritiene sia originaria dell'Etiopia ma oggi è diffusa in quasi tutte le aree tropicali e subtropicali e continua a diffondersi anche nelle zone temperate dove è presente soprattutto nelle serre. Le cimici verdi causano problemi in molte importanti colture alimentari e tessili, comprese le colture chiave in serra come ad esempio quelle di peperone dolce.

Ciclo vitale e aspetto

La Nezara viridula si sviluppa in cinque stadi ninfali. Le uova vengono deposte in grappoli di 30-130 unità sulla superficie inferiore delle foglie e sui frutti, nelle sezioni superiori delle piante. Le uova sono incollate saldamente tra di loro e al substrato, mentre l'involucro delle uova ha solitamente una forma esagonale. Le uova appena deposte sono alte circa 1 mm, di colore giallo chiaro e a forma di botte con superfici piatte e circondate da un vistoso collare spinoso. Nel tempo cambiano colore diventando arancione chiaro.

Le ninfe si schiudono dall'uovo aprendo il cappuccio a forma di disco. Le uova dello stesso grappolo emergono simultaneamente. Le ninfe sono di colore rossastro con occhi rossi e zampe e antenne trasparenti. Gli esemplari dei primi stadi non si nutrono e si aggregano intorno alle uova vuote. I possibili vantaggi derivanti da questo tipo di aggregazione sono una maggiore protezione dalla siccità e dalle alte temperature e una maggiore protezione dai nemici naturali grazie alla condivisione delle loro difese chimiche.

Le ninfe di secondo e terzo stadio si nutrono, ma il loro comportamento di aggregazione continua fino al quarto stadio ninfale. Le ninfe del quarto stadio si disperdono e si possono trovare nella parte superiore delle colture al mattino. Gli esemplari di secondo stadio hanno testa e zampe nere, torace nero con macchie gialle su ciascun lato e antenne nere con macchie rosse tra i segmenti. L'addome è rosso. Gli esemplari di terzo e quarto stadio si distinguono da quelli del secondo stadio per dimensioni e colore, che diventa verdastro ovunque. Le ninfe di quinto stadio hanno gemme alari visibili e un addome verde giallastro con macchie rosse lungo la linea mediana.

Gli esemplari adulti sono grandi insetti a forma di scudo di colore verde opaco (che diventa brunastro in presenza di temperature più fresche). Sono lunghe circa 13 mm, con 3-5 puntini chiari sulla parte anteriore del pronoto e occhi di colore rosso scuro o neri. I segmenti antennali adiacenti hanno un colore che si alterna dal chiaro allo scuro. Nonostante le ali coprano completamente l'addome, sono chiaramente visibili delle macchioline nere su entrambi i lati del corpo.

Life cycle of whitefly

Play

Sintomi di infezione

La Nezara viridula si nutre di tutte le parti della pianta, preferendo i germogli in fase di crescita e i frutti in via di sviluppo. I danni arrecati dai parassiti ai frutti per alimentarsi assumono le sembianze di macchie brunastre o punti neri. I germogli attaccati di solito appassiscono o, in casi estremi, muoiono. La crescita dei frutti giovani viene ritardata e dalla pianta possono staccarsi i frutti appassiti. A causare i danni maggiori sono le ninfe di quinto stadio e gli esemplari adulti, mentre gli esemplari di stadi inferiori provocano danni meno ingenti.